(funzionalità per non vedenti)

Sono passati sedici anni da che l'ultimo spettacolo ha visto la luce al cine teatro Faraggiana.
Negli ultimi quattro anni, hanno promesso più volte che a breve avremmo visto il secondo teatro cittadino in perfetta efficienza. Ultimamente pareva fosse un banale problema di tubatura fognaria. Adesso scopriamo che questa banalità, oltre ad essere li da sistemare da quattro anni, durerà almeno altri quaranta giorni interrompendo la circolazione attorno al teatro e in particolare su Corso della Vittoria.
     Clicca sull'immagine per ingrandirla
Faraggiana-opera-incompleta%3F.gif
Nel teatro sono arrivate le poltroncine ma non sono state ancora collocate. Il palcoscenico è perfetto per una rappresentazione moderna, per uno spettacolo d'avanguardia forse, perché è completamente spoglio. Non c'è traccia dei macchinari necessari per il funzionamento di un teatro. Mancano i fondali fissi e tutte le attrezzature per collegare le scene e le quinte. Non c'è traccia di impianto audio e nemmeno di impianto luci.

In buona sostanza al momento il cine teatro Faraggiana è uno scatolone vuoto. Tante belle potenzialità ma sostanzialmente vuoto. A stima del vice sindaco per attrezzare il palco serviranno ancora circa trecentomila euro.

A questo punto del mandato c'è da scommettere che la giunta Ballarè farà l'impossibile per arrivare all'inaugurazione, magari tra un anno, poco prima dell'inizio ufficiale della campagna elettorale. Sarebbe un bel fiore all'occhiello, ma i fiori senza radici sfioriscono rapidamente, marciscono e poi puzzano...

Attenzione quindi a non fare una delle solite inaugurazioni farlocche alle quali ci ha abituato la politica italiana, perché inaugurare una struttura come quella senza aver completato i lavori o senza che per la struttura sia già stata individuata una destinazione d'uso sarebbe qualcosa di veramente poco corretto.

Per il momento l'unica certezza che c'è è che le idee dell'Assessore alla Cultura sulla destinazione d'uso del Faraggiana hanno fatto inorridire chiunque capisca qualcosa di Cultura a Novara.

Appena ci saranno altre certezze ve lo faremo sapere.
Per ora, nebbia.

Luca Zacchero
Cittadino consigliere comunale a Novara per il M5S


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


(funzionalità per non vedenti)

Che cosa significa questa curiosa equazione?
Significa semplicemente che Matteo Salvini sta a Matteo Renzi come Berlusconi sta a Bersani.
Matteo_Renzi-Matteo_Salvini.jpg
Questa equazione, a nostro avviso, spiega in sintesi la politica del PD
degli ultimi vent' anni.

Il PD, come tutti sanno, è l' accrocchio delle idee politiche più diverse unite a forza vent' anni fa nell' Ulivo. Nel PD convivono rissosamente iper-liberismo e dirigismo economico, laicismo e confessionalismo,
scuola pubblica e scuola privata, sanità pubblica e sanità privata, ecc.
L'operazione dell' Ulivo fu realizzata vent'anni fa a puro scopo di mantenere il potere, ma per tenere insieme un partito così eterogeneo, bisognava inventare un collante, un nemico che coalizzasse le varie correnti dell' Ulivo, poi diventato PD.
E Bersani creò Berlusconi, che per vent' anni assicurò compattezza al PD.Bersani-Berlusconi.jpg
Oggi il PD, poichè Berlusconi è logorato per motivi anagrafici, ha bisogno di un nuovo nemico, e la scelta è caduta su Matteo Salvini. Il Leghista duro e puro è l' avversario politico ideale, perfetto per il PD.

Fa gioco al PD che Salvini sia pieno zeppo di contraddizioni, che sia
contemporaneamente scissionista e patriota, contro Roma Ladrona,
contro i meridionali e per l'unità nazionale.

Che proponga soluzioni economiche confuse e contraddittorie.

A Matteo Renzi va benissimo così, anche perché spera che Salvini potrebbe sottrarre voti al M5S.

Ma il gioco di Renzi è vecchissimo, ripete pedissequamente la politica
cinquantennale della Balena Bianca.

I cittadini italiani meno giovani
si ricordano queste vicende.

I più giovani non si fanno imbrogliare
da questo gioco delle tre carte.

F.T.


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


(funzionalità per non vedenti)
Ricorre quest'anno il duecentesimo anniversario del Congresso di Vienna del 1815.

Ebbene, direte voi, che ci azzecca con la crisi del 2015? Ci azzecca, eccome!
Dalla nebbia dei ricordi scolastici emerge nella memoria di ognuno l' accoppiata: Congresso di Vienna-Restaurazione.

Ma Restaurazione di che cosa?

Dopo lo scossone della Rivoluzione Francese del 1789, la Dichiarazione dei Diritti dell'Uomo (Eguaglianza- Libertà- Fratellanza) e dopo il turbine napoleonico, ecco che la Santa Alleanza, basata sull'accordo di Austria-Russia-Prussia (ma guarda un po' chi si rivede!) col Congresso di Vienna del 1815 ristabilisce in Europa l'ancien régime, basato sulle monarchie assolute, sull'alleanza del trono con l'altare.
Dal 1815 e per diversi decenni, addio ai Diritti dell'Uomo duramente conquistati.
Re Carlo X il restauratore anacronistico

Il cittadino torna ad essere suddito e schiavo alla mercé dei potenti.

Questa vicenda storica vi ricorda qualcosa?

Siete d' accordo che in Europa stiamo oggi vivendo sulla nostra pelle una vicenda analoga, un pauroso salto all' indietro nella Storia di ben 200 anni?

Non siete convinti che i suonatori sono cambiati, ma che la musica è sempre quella del 1815, anche se oggi al posto del monarca assoluto abbiamo la dittatura del dio danaro, gestito dalle banche internazionali e assecondato dai governi nazionali, svuotati di potere e ridotti al rango di servizievoli vassalli della finanza?
Che oggi i diritti, frutto di duecento anni di lotte condotte da milioni di uomini, sono stati ridotti a carta straccia?

Ma nel 1815 l'economia era basata sul latifondo e sul lavoro manuale di masse di contadini analfabeti, mentre nel 2015 l'economia reale- non quella di carta - è fondata sulla conoscenza e sul lavoro di cittadini preparati e competenti.

Ciononostante oggi in Europa soffriamo da otto anni di una grave crisi economica e siamo afflitti da decine di milioni di disoccupati, specialmente giovani.

Tutto ciò è inaccettabile! È ora di cambiare!

F.T.

Attenzione ci troviamo sempre al venerdì dalle ore 21.00
In piazza Sacro Cuore n°5.
(zona viale Roma ex sede di quartiere)

Come sempre a Novara​


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


(funzionalità per non vedenti)
Renzi-cancellera-Corpo-Forestale-dello-Stato.gif

Il Partito Democratico, a Roma come a Torino, si scaglia contro il Corpo Forestale dello Stato.

Il Governo Renzi vorrebbe eliminare radicalmente il corpo, mentre Chiamparino e soci gli tolgono il diritto di parola.

Oggi in aula abbiamo presentato un emendamento al DDL 77 (Disposizioni regionali in materia di semplificazione) mirato a consentire ad un rappresentante del Corpo Forestale dello Stato di partecipare alle Conferenze dei Servizi, il tutto senza alcun onere aggiuntivo a carico della pubblica amministrazione.

Un emendamento di buonsenso, per permettere a coloro che salvaguardano ogni giorno l'ambiente di poter partecipare ai processi tecnici e decisionali che interessano il territorio.

Proposta sonoramente bocciata dalla maggioranza Chiamparino con argomentazioni pretestuose.

Ripresenteremo nuovamente un emendamento simile in futuro quando se ne presenterà l'occasione.

Paolo Andrissi, Consigliere regionale M5S Piemonte
Intervento di Paolo Andrissi in Consiglio Regionale del Piemonte
Intervento di Davide Bono in Consiglio Regionale del Piemonte
Intervento di Paolo Domenico Mighetti in Consiglio Regionale del Piemonte
Intervento di FedericoValetti in Consiglio Regionale del Piemonte
Intervento di Giorgio Bertola in Consiglio Regionale del Piemonte
Intervento di Mauro Willem Campo in Consiglio Regionale del Piemonte
Intervento di Francesca Frediani in Consiglio Regionale del Piemonte
Intervento di Domenico Rossi in Consiglio Regionale del Piemonte
Intervento di Aldo Reschigna in Consiglio Regionale del Piemonte
Secondo intervento di Domenico Rossi in Consiglio Regionale del Piemonte

Quali compiti ha il Corpo Forestale dello Stato? Clicca qui per saperlo.

Attenzione ci troviamo sempre al venerdì dalle ore 21.00
In piazza Sacro Cuore n°5.
(zona viale Roma ex sede di quartiere)

Come sempre a Novara​


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


(funzionalità per non vedenti)

Post del blog di Beppe Grillo del 24 Febbraio 2015:

voce_padrone_usa.jpg

"In guerra perché lo dice un sito. Anzi, il Site.

  • Video di Osama con barba e kalashnikov sui monti dell'Afghanistan.

  • Dichiarazioni minacciose di questo o quel capo terrorista, da Al Qaida all'ISIS.

  • Film di decapitazioni con tanto di computer grafica e postproduzione.

  • Clamorosi annunci di attacchi jihadisti su suolo europeo.

  • Informazioni decisive e preziosissime riportate dalla stampa mondiale, sulle quali interi governi basano le proprie decisioni militari, sulle quali l'ONU stabilisce interventi di alleanze che coinvolgono interi continenti.

Queste informazioni però provengono tutte, nessuna esclusa, da un'unica e sola fonte: il SITE. Un sito privato americano di monitoraggio dei jihadisti sul web, ovvero "Search for International Terrorist Entities".

Il SITE, dal 2002, è sempre il primo ad ottenere e diffondere video, audio e dichiarazioni ufficiali terroristiche, ancora prima che gli stessi jihadisti le diffondano in Rete, e tali informazioni vengono considerate oro colato dal mondo intero.

Mai verificate, mai supportate da altre fonti sul campo, che siano giornalistiche, di governi, di servizi segreti o di intelligence militare.

Non appena il SITE pubblica, tutto il globo rilancia nel giro di minuti come notizia ufficiale. E il pubblico legge e guarda, e i governi decidono.

Il SITE sostiene di essere l'unica agenzia per il monitoraggio dei siti jihadisti sul web, di avere accesso ai messaggi più segreti, di poter mettere le mani su video e chat tramite canali riservati.

Sì, ma questo lo dicono loro, ed è comprensibile dato che i video e le info se li vendono a stampa e governi a caro prezzo.

Ma la domanda è: se è normale che l'oste dica che il vino è buono, perché poi tutti ci credono ciecamente?

Anche perché qui non si tratta di un bicchier di vino:

  • si tratta di guerra.

  • Si tratta di terrore.

  • Si tratta a volte della modifica sostanziale di equilibri geopolitici mondiali a suon di caccia bombardieri, dell'esistenza di interi Stati, della vita di milioni di persone.

E tutte queste decisioni vengono prese sulla base di informazioni fornite da una sola fonte."

Sansa


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


(funzionalità per non vedenti)

La nostra sarebbe stata un'altra notte. Rissa-PD-SeL-dei-ttruffatori-ccostituzionali Per voltare pagina, finalmente.
Una notte in cui il Pd non si prende a calci e pugni con le opposizioni, una notte in cui Renzi rinuncia a fare lo spaccone, guarda negli occhi gli italiani e ammette candidamente la realtà dei fatti.
Vale a dire che la maggioranza di governo ieri ha bocciato tre nostre proposte sacrosante, dei cittadini e per i cittadini:

  1. Abbiamo chiesto l'abolizione dei vitalizi per i parlamentari condannati. Renzi e i suoi hanno detto no!

  2. Abbiamo chiesto il dimezzamento dello stipendio di deputati e senatori. I nostri sono i più pagati d'Europa e percepiscono 16mila euro al mese, mentre un giovane su due oggi in Italia non ha un posto di lavoro. Renzi e i suoi hanno detto no!

  3. Abbiamo chiesto l'introduzione del referendum propositivo, quindi permettere ai cittadini di proporre direttamente una legge e votarla loro stessi. L'antologia della democrazia. Renzi e i suoi hanno detto no!

In compenso hanno intrapreso una maratona per trasformare il Senato in una zona franca di 100 politici nominati dai partiti con bonus immunità, svuotati di ogni prerogativa tranne quella di percepire lo stipendio.
Noi, ieri, siamo tornati a gridare "onestà" in aula, il vicepresidente Giacchetti ci ha definito "antidemocratici". Sembra un'opera di Kafka e invece no, è l'Italia. La loro, non la nostra.
Ma noi cittadini questo Paese ce lo riprenderemo!


CLICCA QUI per leggere tutto l'articolo!

Categorie:


LA COSA: webTV del M5S

Interrogazioni e Mozioni

Cerca

Eventi

Sostienici con una donazione

La politica sta cambiando!
Anche grazie al tuo contributo economico!

Ogni singolo contributo, ci permette di rimanere trasparenti, non ricattabili da nessun gruppo di potere.
Ringraziamo tutti quelli che hanno contribuito.
 Grazie!

Seguici!

SCARICA e DIFFONDI il pieghevole
M5S DI NOVARA:

N.155 del 26/02/2015
N.155 del 26/02/2015
  N.154 del 19/02/2015
N.154 del 19/02/2015
  N.153 del 12/02/2015
N.153 del 12/02/2015
  N.152 del 05/02/2015
N.152 del 05/02/2015
  N.151 del 22/01/2015
N.151 del 22/01/2015
  N.150 del 15/01/2015
N.150 del 15/01/2015
  N.149 del 08/01/2015
N.149 del 08/01/2015
  N.148 del 01/01/2015
N.148 del 01/01/2015
  N.147 del 25/12/2014
N.147 del 25/12/2014
  N.146 del 18/12/2014
N.146 del 18/12/2014
  N.145 del 11/12/2014
N.145 del 11/12/2014
  N.144 del 04/12/2014
N.144 del 04/12/2014
  N.143 del 27/11/2014
N.143 del 27/11/2014
  N.142 del 20/11/2014
N.142 del 20/11/2014
  N.141 del 13/11/2014
N.141 del 13/11/2014
  N.140 del 06/11/2014
N.140 del 06/11/2014
  N.139 del 30/10/2014
N.139 del 30/10/2014
  N.138 del 23/10/2014
N.138 del 23/10/2014
  N.137 del 16/10/2014
N.137 del 16/10/2014
  N.136 del 2/10/2014
N.136 del 2/10/2014
  N.135 del 25/09/2014
N.135 del 25/09/2014
  N.134 del 18/09/2014
N.134 del 18/09/2014
  N.133 del 11/09/2014
N.133 del 11/09/2014
  N.132 del 28/08/2014
N.132 del 28/08/2014
  N.131 del 31/07/2014
N.131 del 31/07/2014
  N.130 del 17/07/2014
N.130 del 17/07/2014
  N.129 del 10/07/2014
N.129 del 10/07/2014
  N.128 del 03/07/2014
N.128 del 03/07/2014
  N.127 del 26/06/2014
N.127 del 26/06/2014
  N.126 del 19/06/2014
N.126 del 19/06/2014
  N.125 del 12/06/2014
N.125 del 12/06/2014
  N.124 del 22/05/2014
N.124 del 22/05/2014
  N.123 del 08/05/2014
N.123 del 08/05/2014
  N.122 del 01/05/2014
N.122 del 01/05/2014
  N.121 del 24/04/2014
N.121 del 24/04/2014
  N.119 del 10/04/2014
N.119 del 10/04/2014
  N.118 del 03/04/2014
N.118 del 03/04/2014
  N.117 del 27/03/2014
N.117 del 27/03/2014
  N.116 del 20/03/2014
N.116 del 20/03/2014
  N.115 del 13/03/2014
N.115 del 13/03/2014
  N.114 del 06/03/2014
N.114 del 06/03/2014
  N.113 del 27/02/2014
N.113 del 27/02/2014
  N.112 del 20/02/2014
N.112 del 20/02/2014
  N.111 del 13/02/2014
N.111 del 13/02/2014
  N.110 del 06/02/2014
N.110 del 06/02/2014
  N.109 del 30/01/2014
N.109 del 30/01/2014
  N.108 del 23/01/2014
N.108 del 23/01/2014
  N.107 del 16/01/2014
N.107 del 16/01/2014
  N.106 del 09/01/2014
N.106 del 09/01/2014
  N.105 del 02/01/2014
N.105 del 02/01/2014
  N.104 del 26/12/2013
N.104 del 26/12/2013
  N.103 del 19/12/2013
N.103 del 19/12/2013
  N.102 del 12/12/2013
N.102 del 12/12/2013
  N.101 del 28/11/2013
N.101 del 28/11/2013
  N.100 del 21/11/2013
N.100 del 21/11/2013
  N.99 del 14/11/2013
N.99 del 14/11/2013
  N.98 del 07/11/2013
N.98 del 07/11/2013
  N.97 del 31/10/2013
N.97 del 31/10/2013
  N.96 del 24/10/2013
N.96 del 24/10/2013
  N.95 del 17/10/2013
N.95 del 17/10/2013
  N.94 del 10/10/2013
N.94 del 10/10/2013
  N.93 del 03/10/2013
N.93 del 03/10/2013
  N. 92 del 26/09/2013
N. 92 del 26/09/2013
  N. 91 del 19/09/2013
N. 91 del 19/09/2013
  N. 90 del 12/09/2013
N. 90 del 12/09/2013
  N. 89 del 05/09/2013
N. 89 del 05/09/2013
  N. 88 del 29/08/2013
N. 88 del 29/08/2013
  N. 87 del 22/08/2013
N. 87 del 22/08/2013
  N. 86 del 15/08/2013
N. 86 del 15/08/2013
  N.85 del 08/08/2013
N.85 del 08/08/2013
  N.84 del 01/08/2013
N.84 del 01/08/2013
  N.83 del 25/07/2013
N.83 del 25/07/2013
  N.82 del 18/07/2013
N.82 del 18/07/2013
  N.81 del 11/07/2013
N.81 del 11/07/2013
  N. 80 del 04/07/2013
N. 80 del 04/07/2013
  N. 79 del 27/06/2013
N. 79 del 27/06/2013
  N. 78 del 20/06/2013
N. 78 del 20/06/2013
  N. 77 del 13/06/2013
N. 77 del 13/06/2013
  N. 76 del 06/06/2013
N. 76 del 06/06/2013
  N. 75 del 30/05/2013
N. 75 del 30/05/2013
  N. 74 del 23/05/2013
N. 74 del 23/05/2013
  N. 73 del 16/05/2013
N. 73 del 16/05/2013
  N. 72 del 09/05/2013
N. 72 del 09/05/2013
  N. 71 del 02/05/2013
N. 71 del 02/05/2013
  N. 70 del 25/04/2013
N. 70 del 25/04/2013
  N. 69 del 18/04/2013
N. 69 del 18/04/2013
  N. 68 del 11/04/2013
N. 68 del 11/04/2013
  N. 67 del 04/04/2013
N. 67 del 04/04/2013
  N. 66 del 28/03/2013
N. 66 del 28/03/2013
  N. 65 del 21/03/2013
N. 65 del 21/03/2013
  N. 64 del 14/03/2013
N. 64 del 14/03/2013
  N. 63 del 07/03/2013
N. 63 del 07/03/2013
  N. 62 del 28/02/2013
N. 62 del 28/02/2013
  N. 61 del 17/01/2013
N. 61 del 17/01/2013
  N. 60 del 10/01/2013
N. 60 del 10/01/2013
  N. 59 del 03/01/2013
N. 59 del 03/01/2013
  N. 58 del 27/12/2012
N. 58 del 27/12/2012
  N. 57 del 20/12/2012
N. 57 del 20/12/2012
  N. 56 del 13/12/2012
N. 56 del 13/12/2012
  N. 55 del 06/12/2012
N. 55 del 06/12/2012
  N. 54 del 29/11/2012
N. 54 del 29/11/2012
  N. 53 del 22/11/2012
N. 53 del 22/11/2012
  N. 52 del 15/11/2012
N. 52 del 15/11/2012
  N. 51 del 08/11/2012
N. 51 del 08/11/2012
  N. 50 del 01/11/2012
N. 50 del 01/11/2012
  N. 49 del 25/10/2012
N. 49 del 25/10/2012
  N. 48 del 18/10/2012
N. 48 del 18/10/2012
  N. 47 del 11/10/2012
N. 47 del 11/10/2012
  N. 46 del 04/10/2012
N. 46 del 04/10/2012
  N. 45 del 27/09/2012
N. 45 del 27/09/2012
  N. 44 del 20/09/2012
N. 44 del 20/09/2012
  N. 43 del 13/09/2012
N. 43 del 13/09/2012
  N. 42 del 06/09/2012
N. 42 del 06/09/2012
  N.41 del 30/08/2012
N.41 del 30/08/2012
  N.40 del 23/08/2012
N.40 del 23/08/2012
  N. 39 del 16/08/2012
N. 39 del 16/08/2012
  N. 38 del 11/08/2012
N. 38 del 11/08/2012
  N.37 del 02/08/2012
N.37 del 02/08/2012
  N.36 del 26/07/2012
N.36 del 26/07/2012
  N.35 del 19/07/2012
N.35 del 19/07/2012
  N.34 del 12/07/2012
N.34 del 12/07/2012
  N.33 del 05/07/2012
N.33 del 05/07/2012
  N.32 del 28/06/2012
N.32 del 28/06/2012
  N.31 del 21/06/2012
N.31 del 21/06/2012
  N.30 del 14/06/2012
N.30 del 14/06/2012
  N.29 del 07/06/2012
N.29 del 07/06/2012
  N.28 del 31/05/2012
N.28 del 31/05/2012
  N.27 del 24/05/2012
N.27 del 24/05/2012
  N.26 del 10/05/2012
N.26 del 10/05/2012
  N.25 del 03/05/2012
N.25 del 03/05/2012
  N.24 del 26/04/2012
N.24 del 26/04/2012
  N.23 del 12/04/2012
N.23 del 12/04/2012
  N.22 del 05/04/2012
N.22 del 05/04/2012
  N.21 del 29/03/2012
N.21 del 29/03/2012
  N.20 del 22/03/2012
N.20 del 22/03/2012
  N.19 del 15/03/2012
N.19 del 15/03/2012
  N.18 del 08/03/2012
N.18 del 08/03/2012
  N.17 del 01/03/2012
N.17 del 01/03/2012
  N.16 del 23/02/2012
N.16 del 23/02/2012
  N.15 del 16/02/2012
N.15 del 16/02/2012
  N.14 del 09/02/2012
N.14 del 09/02/2012
  N.13 del 02/02/2012
N.13 del 02/02/2012
  N.12 del 26/01/2012
N.12 del 26/01/2012
  N.11 del 19/01/2012
N.11 del 19/01/2012
  N.10 del 12/01/2012
N.10 del 12/01/2012
  N.9 del 05/01/2012
N.9 del 05/01/2012
  N.8 del 29/12/2011
N.8 del 29/12/2011
  N.7 del 22/12/2011
N.7 del 22/12/2011
  N.6 del 15/12/2011
N.6 del 15/12/2011
  N.5 del 08/12/2011
N.5 del 08/12/2011
  N.4 del 01/12/2011
N.4 del 01/12/2011
  N.3 del 24/11/2011
N.3 del 24/11/2011
  N.2 del 15/11/2011
N.2 del 15/11/2011
  N.1 del 08/11/2011
N.1 del 08/11/2011
 
SCARICA e DIFFONDI l'APP
PARLAMENTO 5 STELLE:

Clicca sul logo GooglePlay per Android e AppleStore per iPhone per installarla. Ora la trasparenza e l'informazione è sempre con te in tempo reale.


M5S Parlamento app per android ed iphone Android GooglePlay iPhone AppleStore



Visualizza Gruppi Locali in una mappa di dimensioni maggiori


La nostra pagina appena creata su facebook:



Segnala cosa non va a Novara:
Scaricalo per Android o per iPhone.

I nostri video su Vimeo:

Situazione Aria su Novara - loading

Polveri sottili (PM10)
0 25 35 50 100 µg/m3
Situazione PM10 su Novara
Biossido di azoto (NO2)
0 25 35 50 100 µg/m3
Situazione Biossido di azoto su Novara

Ozono (O3)
0 25 35 50 100 µg/m3
Situazione Ozono su Novara

News dal Parlamento Italiano

  Facebook YouTube
Camera dei Deputati
Senato

MAPPA PERMESSI DI RICERCA IDROCARBURI


Visualizza MAPPA PERMESSI DI RICERCA IDROCARBURI in una mappa di dimensioni maggiori

Le iniziative che stiamo seguendo

Discussione in parlamento Proposte Referendum VDay Parlamento europeo pulito raccolta firme Fiato sul collo 2008-2010 Fiato sul collo 2007-2008

Il movimento 5 Stelle di Novara promuove la diffusione del software libero nella Pubblica Amministrazione. Aiutaci ed

Attivati!