Verbale Consiglio Comunale del 25/01/17

Condividi:

Il Consiglio Comunale del 25 gennaio è stato una lunga via Crucis terminata con l’approvazione del Dup 2017/2019 e il Bilancio preventivo 2017.

Inizio dei lavori ore 9:00, fine dei lavori ore 23:00.
Ma andiamo con ordine.
Il mattino abbiamo iniziato con la votazione di alcune delibere di bilanci.

REGOLAMENTO E TARIFFAZIONE TARI
La Tari quest’anno diminuirà dello 0,6% (da nota integrativa di bilancio).
Le imprese agricole avranno uno sconto del 40 % . Fino ad ora erano assimilate ai magazzini e ai corrieri che godono di una riduzione minore.
Nessuna novità in merito alla sperimentazione della tariffa puntale nella frazione di Pernate.

Dichiarazione di voto: astenuti.
A nostro avviso, ben venga la diminuzione dello 0,6 e il taglio agli agricoli, sosteniamo però che ci siano molte altre categorie di aziende che andrebbero prese in considerazione con approfonditi studi e relative tabelle con tariffazioni in base alla tipologia di aziende.
Il silenzio dell’assessore all’ambiente in merito alla tariffa puntuale è preoccupante, come preoccupante è l’assenza di informazioni e campagne di sensibilizzazione del cittadino sulle modalità di sperimentazione.

 

TARIFFE MUSEI
L’amministrazione propone una modifica al tariffario dei musei e monumenti Novaresi.

Dichiarazione di voto: contrari
A prima lettura la nuova tariffazione appariva come una buona modifica.
Entrando nel dettaglio scopriamo che è di difficile lettura, scritta in maniera superficiale e potrebbe dare motivo di diverse interpretazioni.
Non si comprende se i matrimoni siano gratuiti al Broletto, quale tipo di manifestazioni possano essere organizzate nei luoghi più antichi e di rilevanza artistica della città, non si capisce come, quando e perché il Comune possa dare il patrocinio per gli eventi.
In più lo sconto che vi raccontano i giornali sulla visita alla Cupola è, a nostro avviso, farlocco in quanto:

– prima: salita alla cupola e visita alla sala del compasso costavano 8 euro.
– ora: salita alla cupola 5 euro e visita alla sala del compasso 3euro.

Se decidete di salire sulla cupola occhio a buttar dentro la testa nella sala del compasso, che vi costa 3 euro!

 

SPESE A BILANCIO PER CONSULENZE ESTERNE
Quest’anno l’amministrazione spenderà 6500 euro per consulenza specializzata sulla lotta biologica alle zanzare.

Dichiarazione di voto: astenuti
Il costo totale a bilancio si aggira sui 20 e passa mila euro. Questa per noi è una scelta che poteva essere fatta o non fatta. Non abbiamo trovato motivi abbastanza validi per votare a favore.

 

MODIFICA TARIFFE PISCINA SPORTING

Le modifiche proposte prevedono una riduzione degli abbonamenti per i disabili, l’innalzamento dell’età da 3 a 6 per i bambini, l’ingresso convenzionato con studenti fino a 25 anni, sconti per forze dell’ordine e associazioni sportive, entrata gratuita per i vigili del fuoco.

Dichiarazione di voto: favorevoli
Siamo pienamente d’accordo con tutte le modifiche presentate.

 

FISSAZIONE PREZZI RELATIVI A DIRITTI DI SUPERFICIE E DI PROPRIETÀ DI AREE E FABBRICATI COMUNALI A LUMELLOGNO

È stato fissato il prezzo di:
– 98,80 diritto di proprietà
– 59,28 mq diritto di superficie

Dichiarazione di voto: astenuti
La delibera non ci è chiara. A nostro avviso non c’è stata nessuna discussione in commissione. Abbiamo chiesto, infatti, all’assessore in che data si è discussa la delibera e ci è stato risposto l’11 gennaio. Visioneremo i verbali perché dai nostri appunti relativi a quella data non esiste traccia di tale tematica.

 

DISCUSSIONE E VOTAZIONE DUP2017/2019 E BILANCIO PREVENTIVO 2017

Ci è stato presentato il dup e il bilancio di previsione del 2017.
Il Dup contiene l’intero programma elettorale della Lega e a nostro avviso è un libro dei sogni. Anche nella sua forma ci sono molti progetti descritti solo nelle intenzioni ma nulla su come saranno realizzati. Molti punti iniziano con “Valutare la possibilità di etc etc” e se riusciranno a realizzare almeno 1/4 di ciò che è scritto su quel programma sarà un miracolo.
Anche perché il bilancio di previsione 2017, cioè 1/3 del Dup, è molto semplice e per nulla soddisfa le aspettative del programma triennale.
Di buono c’è che saranno sistemati i marciapiedi e le strade, saranno fatte la potatura delle alberate e la messa in sicurezza degli edifici.
Il miglior bilancio che poteva essere fatto, dicono.

Dei nostri quasi 40/50 emendamenti, tra cui il bilancio partecipativo ne sono stati accettati solo 2.
Nessuna intenzione quindi di ascoltare le minoranze, figuriamoci i cittadini.
Nel Bilancio di previsione contestiamo alcuni numeri sugli accantonamenti per i contenziosi e per le perdite delle partecipate, la ridicola percentuale di finanziamenti regionali ed europei e l’esagerato ricorso all’indebitamento. Per ciò che riguarda l’ambiente, non è menzionato nulla che riguardi le piste ciclabili, tpl e un ipotetico incentivo all’utilizzo dei mezzi e bike sharing.

Bocciati i nostri 5 emendamenti tra i quali la riduzione degli stipendi degli organi di indirizzo politico a favore dei progetti per le persone a rischio di esclusione sociale, le piste ciclabili, la messa in sicurezza delle scuole e il rinnovo del contratto di manutenzione della fibra ottica.
Nel Dup c’è anche la conferma di quello che abbiamo sempre sostenuto e cioè che non basta presentarsi con un bel programma elettorale farcito di concetti accattivanti (mobilità sostenibile, condivisione, attrattività) se questa visione di città non è nel tuo dna, se lasci scadere il contratto di assistenza della fibra ottica o fissi con occhio vitreo il consigliere M5s che parla di bilancio partecipato o impegni solo 25.000 euro per le piste ciclabili.
Personalmente ci aspettavamo un dibattito più tecnico, in merito ai numeri, alle risorse alle spese e alle fonti di finanziamento, invece si è discusso per ore e ore su “voi avete fatto, noi abbiamo fatto” soprattutto da parte dei consiglieri PD (sempre oltremodo polemici a nostro avviso).

Da notare poi la pochezza e il poco rispetto dei consiglieri di maggioranza che, oltre a rispondere agli emendamenti leggendo e passando di mano in mano un foglietto di due righe, (l’unico a ribellarsi a questo metodo è stato Franzinelli), durante la lettura e votazione guardavano tranquillamente la partita tra Juve e Milan infischiandosene di ciò che dicevamo.

Dichiarazione di voto: contrari
PD contrario
Andretta e Forza Italia: astenuti

Gruppo Consiliare M5S

Condividi: