L’OCCASIONE FA L’UOMO LESTO

Condividi:

Il 17 Gennaio l’amministrazione Canelli ha deciso di recepire la legge renziana pre-referendum che permetterà uno sconto su more e interessi su chi ha evaso le tasse e le sanzioni amministrative dal 2010 al 2016. Il debito potrà essere così suddiviso in massimo 4 rate da saldare entro ottobre 2018.
Nessuna distinzione e nessuna presa in considerazione d’importi di debiti dovuti e redditi, nessuna distinzione tra “morosità colpevoli” di chi, cioè, i soldi li ha e non vuole pagare (alias i furbetti) e “morosità incolpevoli” di chi, a causa della crisi, non può pagare. Nessuna differenza tra onesti e furbetti, tutti uguali!

Quattro rate sono totalmente insufficienti per risolvere la drammatica situazione di chi ha gravi problemi di liquidità!
Il regolamento appena approvato è, a nostro avviso, un sistema sbagliato perché favorisce le future irregolarità invece di arginare il fenomeno consolidato dell’evasione fiscale.
Se come accade ormai da decenni, ogni tot anni è approvato un condono o una sanatoria, sarà sempre più difficile​ per i Comuni contrastare e combattere l’abitudine di non pagare le tasse.
Se il Comune di Novara continuerà a recepire queste leggi lasciando costantemente intravedere la possibilità periodica di sanare irregolarità e abusi, se la possibilità di sfuggire alle sanzioni previste dalla legge sarà percepita come superiore a quella di subire la giusta punizione, i cittadini onesti perderanno il rispetto nelle istituzioni e nei propri rappresentanti, mettendo a rischio il principio di legalità che sta alla base della convivenza in una comunità civile.
Il sistema dei condoni non solo non punisce chi non rispetta la legge, ma addirittura premia i furbi che sono soliti evadere le tasse a cui si concederanno sconti di more e interessi.
Il M5S è dalla parte dei cittadini Onesti che pagano regolarmente le tasse.
Onesti sì, ma non fessi!

Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle

Condividi: