Fondi per percorsi ciclabili e pedonali – manca un progetto

Condividi:

Dopo quattro anni e una ricognizione sulle risorse, sono stati recuperati circa 12,5 milioni di euro da ripartire tra le Regioni. Fondi finalmente sbloccati con decreto del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti il 29 dicembre 2016. Questa importante cifra potrà essere spesa per lo sviluppo e la messa in sicurezza di percorsi ciclabili e pedonali.

La necessità di impiegare maggiori risorse per una mobilità sostenibile, soprattutto per gli utenti deboli della strada, è uno dei punti cardine del Movimento 5 Stelle che, dalla sua entrata in Parlamento, ha iniziato una battaglia per il recupero dei fondi, mai utilizzati, del Primo e Secondo Programma Nazionale per la Sicurezza Stradale destinandoli a favore delle piste ciclabili e della sicurezza dei ciclisti.

Il totale delle risorse, ripartito tra Regioni, vede 796.364,20 euro verso il Piemonte per progetti che potranno essere presentati dai Comuni, Regioni stesse o con un avvicendamento tra gli enti.

Il decreto di riparto, esecutivo dal 1 febbraio 2017, prevede l’utilizzo dei fondi da parte delle Regioni presentando entro 150 giorni un programma di interventi che verrà finanziato al 50% dal Ministero dei Trasporti e Infrastrutture.

Da Novaresi, chiediamo a Sindaco e Giunta di impegnarsi a prendere contatti con l’assessore ai trasporti della Regione Piemonte, per chiedere sin da subito come la Regione intenderà gestire quei fondi e portare in apposita commissione i progetti comunali in atto idonei a poter rientrare nei finanziamenti.

Piste ciclabili, anche in funzione di disimpegno della sede stradale promiscua, percorsi pedonali e la loro messa in sicurezza, sono prerogativa imprescindibile per la qualità della vita dei cittadini e della nostra sicurezza.

Per questo si richiede una proposta in grado di qualificare e quantificare le effettive esigenze di riduzione dei rischi e l’efficacia degli interventi da chiedere. Ricordiamo la non lontana data di scadenza per la presentazione delle proposte e l’importanza della cifra disponibile soprattutto in vista dei significativi miglioramenti che questi interventi portano alla vita quotidiana dei cittadini.

 

I Portavoce M5S al Consiglio comunale
Cristina Macarro
Paola Vigotti
Mario Iacopino

Condividi: