La proposta di legge M5s per portare la storia dell’antimafia a scuola

Condividi:

Di M5S Camera

“Introdurre nelle scuole lo studio della storia dell’antimafia per far conoscere ai nostri studenti la storia di quei nostri cittadini, rappresentanti delle istituzioni e non, che a questa battaglia di legalità e giustizia hanno dedicato la vita. A questo scopo stiamo per depositare un’apposita proposta di legge, a prima firma della collega Chiara Di Benedetto, che sarà presentata ufficialmente e illustrata durante il convegno “La storia dell’antimafia come materia di scuola”, che si terrà venerdì 26 maggio a partire dalle ore 10,30 presso la “Sala Tatarella” della Camera dei Deputati”.

Così i deputati M5s in commissione Cultura.

All’appuntamento del 26 maggio interverranno la deputata Chiara Di Benedetto, Salvatore Borsellino, il magistrato Pierpaolo Bruni – impegnato in prima linea nella lotta alla ‘ndrangheta – e don Giacomo Panizza, scrittore e responsabile di “Comunità progetto Sud”. La proposta di legge in questione, spiega Di Benedetto “mira a introdurre nelle scuole elementari, medie e superiori la disciplina della storia del contrasto al fenomeno mafioso, insieme allo studio dei princìpi e dei diritti fondamentali della Costituzione, con l’obiettivo di coinvolgere gli studenti in un percorso di conoscenza e approfondimento del fenomeno mafioso, fornendo loro loro modelli di riferimento e di vita alternativi, quali le voci dell’antimafia”.

Condividi: