BORGOMANERO, ANDRISSI (M5S): “Sacco conforme, risultati ottimi in tutto il medio novarese tranne a Borgomanero. Perché non è stato introdotto?”

Condividi:

Il progetto “Sacco conforme” ha prodotto risultati molto positivi in tutti i Comuni del Consorzio Medio Novarese in cui è stato introdotto. Le percentuali di rifiuto indifferenziato sono scese ovunque da circa 200 kg per abitante a circa 100 kg, con picchi di 86-87 kg.

L’unico Comune in cui non è stato introdotto è Borgomanero. Per quale motivo l’amministrazione, unica dell’intero bacino, è rimasta a guardare mentre gli altri paesi hanno lavorato per ridurre rifiuti e bollette? Lo domandiamo al sindaco Tinivella con la speranza che il suo successore, chiunque sia, non segua questa pessima scelta.

A rimetterci in questi anni sono stati solo i Borgomaneresi, unici a continuare a pagare cifre elevate in bolletta mentre i residenti dei comuni limitrofi hanno visto ridurre, in maniera consistente, la tassa rifiuti.

Il Movimento 5 Stelle ha sempre sostenuto, dal lontano 2009, la necessità di introdurre la tariffazione puntuale in tutte le amministrazioni comunali della provincia. Il “Sacco conforme” si è rivelato un buon strumento per raggiungere ottimi risultati con l’obiettivo di arrivare ad una tariffazione più precisa possibile consentendo di rispettare il principio secondo cui “Chi inquina di più paga di più”. I cittadini dei Comuni in cui il Sacco conforme è stato introdotto prima, ora stanno raccogliendo risparmi dal 20 al 30% sulla bolletta. A Borgomanero invece nulla è cambiato.

 

 

Gianpaolo Andrissi, Consigliere regionale M5S Piemonte

 

Condividi: