SLOT MACHINE, BONO – BERTOLA (M5S): “REGIONE DIA ATTUAZIONE A LEGGE SU AZZARDO. INTERVENIRE SUBITO, NON CI SONO PIU’ SCUSE”

Condividi:

Non ci sono più scuse. E’ ora che la Regione dia finalmente attuazione alla legge sull’azzardo 9/2016 e che tutti i Comuni del Piemonte la recepiscano. Ora che anche il TAR ha respinto i ricorsi presentati contro la delibera del Comune di Torino, tutti i Comuni possono ora applicare la legge con serenità.

Una normativa realizzata con il fondamentale contributo del Movimento 5 Stelle che si è battuto per l’introduzione del divieto per i minori ad utilizzare le slot machine (apparecchi in cui il premio non è in denaro ma oggettistica, pericolosi perché promuovono il vizio del gioco) e il divieto a coprire le vetrine degli esercizi in cui si pratica il gioco (un locale buio e privo della luce del sole contribuisce infatti a far perdere la concezione del tempo all’utente).

Il testo prevede inoltre il divieto ad aprire o mantenere in esercizio nuove sale gioco a 300-500 metri (a seconda della popolazione dei Comuni) da luoghi sensibili (scuole, strutture sanitarie, luoghi di culto, bancomat ecc…), una chiusura di almeno 3 ore al giorno ed il divieto di pubblicità.

La Giunta regionale deve emanare il piano integrato, da oltre un anno, produrre il logo “No Slot”, un decalogo di azioni sul gioco sicuro e responsabile ed i contenuti di un test di verifica per una rapida valutazione del proprio rischio di dipendenza così come previsto dalla Legge.

Davide Bono, Consigliere regionale M5S Piemonte

Giorgio Bertola, Consigliere regionale M5S Piemonte

Condividi: