1.700.000 EURO DA CITTADINI PER I CITTADINI

Condividi:

Oltre un milione e mezzo di euro, per la precisione 1.700.000 euro. A tanto ammonta la cifra che i soli parlamentari piemontesi del MoVimento 5 stelle hanno versato da inizio legislatura (per la precisione da luglio 2013, i fondi nel periodo marzo – giugno 2013 vennero infatti devoluti nel fondo per la riduzione del debito pubblico) sino al mese di maggio 2017 nel fondo per il microcredito. In particolare i parlamentari novaresi Davide Crippa e Carlo Martelli hanno restituito 327.278,54 euro, un capitale utilizzato per finanziare i progetti di ben 11 piccole e medie imprese del territorio.

Una scelta, in un periodo in cui si discute anche animatamente, sui vitalizi dei parlamentari e sul taglio dei loro stipendi, non può che sembrare, almeno ad alcuni folle. L’idea di privarsi, e restituire, buona parte del proprio stipendio da parlamentare, così sostanzioso, è da sempre uno dei punti di forza del programma elettorale dei pentastellati, la scelta più lucida e semplice che, come spiegano gli stessi parlamentari, si potesse fare. «Questo non rappresenta un sacrificio – spiegano senatori e deputati del MoVimento -, ma un tassello che va ad aggiungersi ad un percorso virtuoso fatto di trasparenza, fiducia e onestà».

«Una politica nuova – spiega Davide Crippa – fatta di promesse che poi, a differenza di tutti i gruppi politici sino ad oggi governanti, vengono mantenute».

Condividi: