SICUREZZA, BONO (M5S): “Numero unico emergenza, regione intervenga subito. Porteremo il caso in Consiglio Regionale.”

Condividi:

La sicurezza dei Piemontesi viene prima di tutto, sono inaccettabili i disagi riscontrati nella gestione del numero unico di emergenza 112. Solo un paio di mesi fa l’assessore regionale alla Sanità Saitta garantiva che il servizio “sta rispondendo in maniera efficace”, parole smentite dalle denunce dei sindacati dei Vigili del fuoco e dalle continue lamentele dei cittadini di ogni zona del Piemonte.

Da una parte i Vigili del Fuoco hanno fatto emergere l’attribuzione non corretta dei servizi che genera notevoli perdite di tempo in situazioni d’emergenza. Dall’altra i cittadini da ormai diverse settimane hanno riscontrato un aumento dei tempi di risposta non indifferente. Una situazione insostenibile.

Il disciplinare sottoscritto tra Vigili del Fuoco, Carabinieri e Regione Piemonte viene rispettato oppure no, come in effetti denunciano i sindacati? Ed il personale è sufficiente o si continua a ricorrere al volontariato per coprire le mancanze della pubblica amministrazione? Alla ripresa dei lavori in Consiglio regionale interrogherò l’assessore alla Sanità Saitta. Intanto chiediamo un intervento immediato della Regione. L’estate è un periodo delicato per le emergenze ed i Piemontesi e gli operatori del settore hanno già sopportato troppi disagi.

 

Davide Bono, Consigliere regionale M5S Piemonte

Vicepresidente Commissione regionale Sanità

Condividi: