Approvato odg per adesione Italia a trattato ONU in occasione della giornata internazionale contro le armi nucleari

Condividi:

Approvato ieri in Consiglio regionale un ordine del giorno a 5 stelle contro le armi nucleari proprio in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione delle armi nucleari. Il documento, primo firmatario Gianpaolo Andrissi, impegna la Giunta a chiedere al Governo un rapido intervento affinché il nostro Paese ratifichi in tempi rapidi il trattato delle Nazioni Unite di messa al bando delle armi nucleari.

Un segnale di pace e di responsabilità da parte dell’assemblea piemontese in un momento storico di forte tensione in cui alcuni governanti minacciano sempre più spesso il ricorso ad armi nucleari. Ora chiediamo al presidente della Regione Chiamparino di guidare una delegazione del Consiglio regionale piemontese per chieder al Premier Gentiloni di ratificare il trattato per la messa al bando delle armi nucleari.

Il trattato dell’Onu vieta la fabbricazione e proibisce la minaccia d’uso nucleare. Per la prima volta vengono riconosciute illegali anche le armi di distruzione di massa che fino ad ora non erano ancora state messe al bando (armi chimiche e biologiche, bombe a grappolo e mine antiuomo). Il 7 luglio scorso è stato votato all’Assemblea generale da 122 paesi membri su 193, purtroppo l’Italia non è ancora con i firmatari. Con questo contributo auspichiamo lo diventi il prima possibile.

Gianpaolo Andrissi, Consigliere regionale M5S Piemonte

Condividi: