Saitta dichiara che il decreto Lorenzin in Piemonte non servirebbe, ASL in tilt per la resistenza delle famiglie  

Condividi:

Vaccini in Piemonte: dalle parole di Saitta trapela la sua convinzione della sostanziale inutilità del decreto legge Lorenzin. Infatti il Piemonte, come noto, è una delle migliori Regioni d’Italia per coperture vaccinali, spesso sopra le soglie richieste dall’OMS, raggiunte e mantenute grazie ad un’opera di corretta informazione e divulgazione clinica.

In più, come ampiamente previsto, meno di una famiglia inadempiente su due sta aderendo all’invito vaccinale dell’ASL, creando confusione nei servizi vaccinali.

Per queste famiglie si prospettano multe salate ed espulsioni dei loro figli dai servizi educativi 0-6. Forse saranno questi introiti a coprire le spese delle ASR piemontesi (stimate ottimisticamente in 7 milioni di €) non ripianate dagli stanziamenti nazionali?

 

 

Davide Bono, Consigliere Regionale M5S Piemonte

Condividi: