FIRME FALSE. In aula imbarazzanti ammissioni per il pd e Chiamparino. Auspichiamo un rapido pronunciamento

Condividi:

 

 

Lo scorso 12 ottobre in tribunale il consigliere Pd della circoscrizione 5 di Torino Antonino Ippolito ha candidamente confermato davanti ai giudici di aver raccolto in maniera disinvolta le firme per le elezioni regionali 2014. Un’ammissione imbarazzante per l’intero PD e per il presidente Chiamparino che fino a pochi mesi fa prometteva massimo rigore.

“Non farò come Cota che ha anteposto l’attaccamento alla poltrona alla legalità” ripeteva il Presidente, ma alla prova dei fatti si sta comportando come il suo predecessore. Da lui e dal suo partito provengono solo giri di parole in politichese per coprire una situazione grave e per certi versi molto simile allo scandalo che ha investito la precedente amministrazione regionale. Solo il Movimento 5 Stelle in Piemonte si è distinto per non aver commesso questi pasticci.

Auspichiamo una rapida decisione in modo da garantire ai cittadini piemontesi la piena trasparenza sul loro voto espresso alle ultime elezioni regionali.

Gruppo regionale M5S Piemonte

Condividi: