Fare la legge elettorale contro il MoVimento è immorale, parola di Mieli

Condividi:

di Paolo Mieli, durante l’intervento a Piazza Pulita

Fare una legge in parlamento in questo momento, in questo momento storico, che va contro il MoVimento 5 Stelle è una cosa pazzesca, criminale, una sciocchezza. Me la potrei cavare così, ma io dico che è anche immorale. Non si fa una legge sei mesi prima delle elezioni per punire il partito. E lo dico, rispondendo all’appello, da liberale. Io non voterò, non sono un elettore di quel partito, ma – penso – sono strabiliato del fatto che tutti accettino che alla vigilia delle elezioni si faccia una legge che va in tasca al partito che potrebbe essere di maggioranza relativa. Con che faccia, partiti che ricevono un premio in seggi che li sovrarappresenta rispetto ad un eventuale partito di maggioranza relativa, poi si mettono a costruire un governo?

Condividi: