Palaterdoppio – 2° puntata

Condividi:

I 10 anni di amministrazione leghista hanno lasciato una pesante eredità ai cittadini: il “Palanastri”, poi ribattezzato Sporting o Palaterdoppio. Ogni anno questa struttura (sovradimensionata per una città come Novara e che, dopo soli 10 anni dalla sua inaugurazione, dimostra già la necessità di urgenti interventi di manutenzione) ci costa 800.000 euro per il famoso Lodo, di cui racconteremo prossimamente.
Oggi, per farvi un’idea delle condizioni in cui versa, vi mostriamo un ‘buon esempio’ di raccolta differenziata: nelle prime due foto potete vedere che i cassonetti sono “liberamente” utilizzabili e accessibili a chiunque, mentre dovrebbero essere posti in un recinto chiuso a chiave per impedire che chiunque possa depositarvi rifiuti di ogni tipo, come invece accade. Ci chiediamo se ASSA sia al corrente della situazione e se abbia mai preso provvedimenti; se un degrado simile fosse opera di un qualunque condominio novarese sicuramente le sanzioni fioccherebbero, ma qui?
Stesso discorso vale per “l’area ecologica” (terza foto) collocata nel parcheggio della farmacia ed utilizzata da alcuni esercizi commerciali della struttura, area accessibile a chiunque voglia utilizzarla come discarica! L’ultima foto non rappresenta un maldestro tentativo di orto urbano, ma sottolinea che sono scomparsi circa 6 vasi di proprietà della pizzeria “Fratelli la bufala”, vasi svuotati per poterli trasportare più facilmente. Immaginiamo che facessero parte dell’arredamento sotto sequestro, come tutto quanto di proprietà della passata gestione.

Chi ha voluto questa cattedrale nel deserto deve rispondere ai cittadini di tutta questa incuria, così come l’attuale amministrazione, diretta discendente dell’amministrazione Giordano che, dal 2001 al 2011, ha amministrato Novara e fortemente voluto lo Sporting. Chiediamo si prendano provvedimenti e chi di dovere intervenga e si occupi del decoro e della manutenzione della struttura!

 

Gruppo Consiliare M5S Novara

Condividi: