#5giornia5stelle 146° puntata, 15 dicembre 2017

Condividi:

Il biotestamento è legge dello Stato.

Ancora una volta una buona legge, una delle poche di questa 17a legislatura,porta la firma del MoVimento 5 Stelle, quella di Matteo Mantero.

Non potevamo che iniziare da questa splendida notizia il nostro resoconto settimanale e dalle immagini della festa in piazza e sulle tribune di palazzo madama che hanno visto risuonare le parole commosse della nostra Paola Taverna.

 

La posizione di Maria Elena Boschi si aggrava di giorno in giorno. La commissione d’inchiesta sulle banche, pur nel poco tempo che gli è stato concesso e la presidenza affidata al centro destra, si sta rivelando utilissima per scoprire la verità sui crack bancari che sono costati i risparmi di una vita per tanti cittadini veneti e toscani. Luigi Di Maio ci aggiorna con un clip pubblicato su Facebook nel corso del suo rally elettorale.

 

Con la bocciatura degli emendamenti sulla manovra finanziaria e l’assenza dal calendario dei lavori del Senato è ormai certo che questa legislatura non cancellerà quell’odioso privilegio dei vitalizi degli ex parlamentari. Ascoltiamo a questo proposito un intervento a palazzo Madama del capogruppo dei senatori pentastellati Giovanni Endrizzi.

 

Ci spostiamo alla Camera dei Deputati per due servizi, il primo riguarda le dichiarazioni di Gentiloni alle Camere prima di un Consiglio Europeo dedicato alla Brexit, che da l’occasione ad Alessandro Di Battista di certificare tutti i fallimenti della maggioranza e dei governi di questa legislatura, e poi per ascoltare l’interrogazione al Ministro del Lavoro Poletti da parte di Michele Dell’Orco e Claudio Cominardi a proposito della proposta di legge del MoVimento 5 Stelle che chiede la chiusura dei centri commerciali nei giorni delle feste natalizie.

 

Spazio poi alla conferenza stampa che ha avuto luogo sempre alla Camera dei Deputati nel corso della quale il capogruppo Daniele Pesco, accompagnato dai colleghi Sorial, Castelli, Dell’Orco e Zolezzi, ha presentato la contro-manovra finanziaria del MoVimento 5 Stelle, denunciando al contempo tutti i vizi della legge di bilancio presentata dal governo.

Il nostro resoconto si chiude con Luigi Di Maio ed Emiliano Scagliusi che ci aggiornano sulla richiesta di supervisione delle prossime elezioni fatta all’OSCE e con Marco Valli che da Strasburgo denuncia il fallimento del piano Juncker di rilancio dell’economia del vecchio continente.
Anche per questa puntata è tutto. Appuntamento a venerdì prossimo.

Buon fine settimana.

Condividi: