BOLKESTEIN-AMBULANTI: PROROGA AL 2020 E STOP AI BANDI

Condividi:

Ci sono voluti ben cinque anni di lotte dentro e fuori al Parlamento ma ora è fatta: abbiamo ottenuto una proroga al 2020 per l’applicazione della direttiva Bolkestein relativamente agli operatori del commercio ambulante e l’immediato stop ai bandi.
Tornando indietro nel tempo ricordo la mia prima risoluzione all’inizio della legislatura: “incompetente” mi dissero dai banchi del PD, bocciando in un attimo la proposta.
Quella non fu la fine ma l’inizio di un percorso tra assemblee in tutta Italia, cominciato grazie agli amici del GOIA che mi hanno supportato in questa lunga battaglia. Ogni assemblea diventava giorno dopo giorno sempre più affollata e mano a mano cominciarono ad aggregarsi nuove associazioni di categoria: Assidea in Toscana, Casa Ambulanti in Puglia, CNA mercati settimanali e ANA a Roma.

Cominciarono le prime manifestazione e riuscimmo a ottenere già un grande risultato: una proroga sino al 31/12/2018.

Troppo poco: oggi finalmente abbiamo fatto altri importantipassi avanti ottenendo tre grandi risultati:

1- PROROGA AL 2020
2- STOP AI BANDI

3- ESCLUSIONE per coloro che, nell’ultimo biennio, abbiano direttamente utilizzato le concessioni quale unica o prevalente fonte di reddito per sé e per il proprio nucleo familiare.

Naturalmente siamo solo all’inizio: il nostro obbiettivo rimane quello di estromettere totalmente gli ambulanti dalla Bolkestein quindi il 4 marzo vinceremo le elezioni, mandando via questa classe politica che ha fatto solo danni. Come ha detto Luigi Di Maio a Venezia: nei primi 100 giorni di governo completiamo il cammino intrapreso in questi 5 anni.

 

Ivan Della Valle, Portavoce alla Camera M5S

Condividi: