PORTARE IL CASO EMBRACO IN EUROPA, LE ISTITUZIONI COMUNITARIE NON POSSONO RESTARE A GUARDARE

Condividi:

Portare subito il caso Embraco in Europa. Dopo il fallimento del tavolo nazionale è evidente che il Governo non ha gli strumenti per fermare certi assurdi processi industriali. E’ necessario intervenire a livello europeo per garantire in tutti gli stati membri le stesse condizioni lavorative e fiscali.

E’ in questi casi che l’Europa dovrebbe intervenire, invece le più alte istituzioni comunitarie restano a guardare senza essere mai intervenute per regolamentare il mercato del lavoro. A cosa serve l’Europa se ogni Stato ha la possibilità di impostare le proprie politiche del lavoro con un gioco al ribasso sulla pelle dei lavoratori? Su questo fronte dovrà incidere il prossimo Governo dal momento che l’attuale ha sempre accettato i diktat di Bruxelles senza riuscire a tutelare i più deboli.

Siamo e continueremo ad essere al fianco delle battaglie portate avanti 500 dipendenti Embraco a rischio licenziamento, così come avvenuto ad ogni livello fin dall’inizio di questa crisi.

 

 

Francesca Frediani, Capogruppo regionale M5S Piemonte

Rosario Fondacaro, Candidato M5S Camera Settimo – Chieri

Jessica Costanzo, Candidato M5S Camera Plurinominale

 

 

da www.piemonte5stelle.it

Condividi: