RIAPERTURA AL TRAFFICO BALUARDO QUINTINO SELLA

Condividi:

Il M5S è da sempre attento alla questione dell’inquinamento in città.

Preso atto della riapertura al traffico, dopo decenni, del Baluardo Quintino Sella compreso tra via Pier Lombardo e Largo Cavour abbiamo interrogato l’assessore competente sulle motivazioni di tale scelta e gli obiettivi prefissati.

La nostra preoccupazione riguarda in particolar modo il potenziale aumento del flusso del traffico in centro e al tempo stesso il conseguente peggioramento della qualità dell’aria che danneggerebbe ulteriormente le criticità ambientali che affliggono la nostra città.

Abbiamo inoltre richiesto chiarimenti su eventuali valutazioni riguardanti aspetti come l’incremento dell’inquinamento acustico, il degrado della pavimentazione stradale, il grado di soddisfazione di cittadini e commercianti, incidenti stradali ed effetto disincentivante dell’utilizzo dei mezzi di trasporto alternativi come bici e autobus.

In risposta alla nostra interrogazione l’assessore Moscatelli ci ha comunicato che la riapertura al traffico, in via sperimentale per 3 mesi, è stata decisa su richiesta dei cittadini residenti e per alleggerire la pressione del traffico nella zona e che al termine della sperimentazione saranno prese in considerazione le valutazioni da noi suggerite.

Rimaniamo comunque perplessi su questa decisione perché sicuramente non va nella direzione di disincentivare l’utilizzo delle autovetture private in favore dei mezzi sostenibili, inoltre pochi mesi fa sono state installate alcune telecamere per sorvegliare gli accessi al baluardo delle auto non autorizzate: sarebbe stato indice di buon senso rimandare l’installazione ad un secondo momento, valutate le azioni da intraprendere dopo la sperimentazione.

La nostra città ha un estremo bisogno di aggiornare il piano urbano del traffico che, integrato con un piano della mobilità sostenibile innovativo, persegua le strategie di mobilità raggiunte da molti altri capoluoghi italiani.

 

Gruppo Consiliare M5S Novara

Condividi: